Maltrattamenti in famiglia e reati affini

 

Come qualsiasi aggregato umano, anche la famiglia può dar luogo a tensioni, che talvolta sfociano in veri e propri maltrattamenti (art. 572 Cp) o in altri reati come la violazione degli obblighi di assistenza familiare (art. 570 Cp), l’abuso di mezzi di correzione (art. 571 Cp), la sottrazione di minori o il loro trattenimento all’estero (art. 574-bis Cp). Nell'ottica di approntare la massima tutela dei soggetti deboli o sottoposti, alcuni dei reati citati sono puniti con pene molto rigorose.

 

Di solito questi fatti scaturiscono dalla rottura di una relazione originata dal sentimento di reciproco affetto tra individui. Poiché il rapporto di coppia spesso si evolve con il matrimonio e/o con la prole, si rende necessaria la massima delicatezza nella trattazione di fenomeni criminosi di questo tipo, sia che si difenda l’accusato, sia che si assista la vittima.

 

Non va dimenticato che i maltrattamenti sono un fenomeno che può verificarsi anche al di fuori della famiglia, basti pensare all'ambito lavorativo o a quello scolastico.

 

La crescente globalizzazione ha resto più frequenti i casi di sottrazione e trattenimento di minori all'estero. In questo ambito il diritto penale italiano si intreccia con le convenzioni internazionali in materia.

 

Generalmente si tratta di fenomeni alquanto complessi e prolungati nel tempo, che talvolta richiedono un approccio multidisciplinare da parte dell’avvocato penalista, che dovrà coordinarsi con il collega civilista eventualmente incaricato della separazione o delle questioni sottese al rapporto di lavoro.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Descrivetici il Vostro caso, Vi risponderemo in giornata.
Studio Legale Avv. Raffaele Bergaglio
Piazza Castello 17, 20121 - MILANO
 T +39 02 87036764   +39 02 89752921
M +39 327 0286218
  • s-facebook
  • s-linkedin

© 2015 Copyright Raffaele Bergaglio