Difesa giudiziale dell'imputato: oltre 20 anni di esperienza al Vostro fianco!

 

Siete accusati di un reato e Vi dovete difendere? Vi prenderemo per mano e Vi daremo il supporto necessario per assumere insieme le scelte processuali e la strategia difensiva più appropriata. 

Assistiamo abitualmente persone fisiche, società e loro esponenti in ogni stato e grado del procedimento penale, in Milano e in tutta Italia.

 

Indagini preliminari

Sovente diviene importante assumere il mandato sin dalla fase delle indagini del pubblico ministero, specie qualora vengano svolti atti di ricerca della prova, come perquisizioni e sequestri, intercettazioni, misure cautelari e ciò soprattutto al fine di sfruttare ogni possibilità offerta dalla procedura e, in ogni caso, evitare errori che potrebbero riverberarsi negativamente sul processo.  

 

Investigazioni difensive

Talvolta, al fine di reperire e conservare elementi di prova, può rendersi necessario svolgere investigazioni ad opera del difensore e dei suoi consulenti; esse sono sottoposte a regole precise, che devono essere impostate da un legale esperto.

 

Interrogatori

La scelta di sottoporsi ad un interrogatorio è molto delicata e può avere conseguenze considerevoli sul prosieguo del procedimento, onde l’assistenza legale prima e durante l’interrogatorio appare fondamentale.

 

Istanze di revoca e impugnazioni di misure cautelari personali o reali (riesame e appello)

L’applicazione di misure restrittive della libertà (custodia cautelare, arresti domiciliari, obbligo di dimora, ecc.) parimenti a sequestri di beni (più o meno consistenti) può comportare ripercussioni personali e aziendali in relazione alla quali è utile l’assistenza di un legale. 

 

Accertamenti tecnici 

La scelta di incaricare un consulente tecnico è sempre molto delicata, ma a volte diventa indispensabile. Quando gli accertamenti tecnici riguardano cose o persone il cui stato è soggetto a modificazioni si suole procedere con il metodo della irripetibilità, che consente la partecipazione anche dei consulenti dell’indagato e del difensore ad un atto d'indagine disposto dal pubblico ministero. In ogni caso la nomina di un consulente tecnico è sempre possibile indipendentemente dalle scelte della pubblica accusa.

 

Incidente probatorio

In presenza di alcuni presupposti l'indagato e il pubblico ministero possono chiedere al GIP di procedere formalmente all’assunzione di prove (si pensi ad una testimonianza ma anche ad una prova tecnica) sin dalla fase delle indagini preliminari, mediante incidente probatorio, ma si tratta di un passaggio molto delicato che va affrontato con un supporto legale competente. Nel caso in cui la prova da assumere sia una periza, è possibile parteciparvi nominando consulenti di parte.

 

Udienza preliminare 

È prevista solo per una parte dei reati e va affrontata dopo aver stabilito la strategia difensiva con l'avvocato, specie avuto riguardo ai procedimenti speciali cui ivi è possibile accedere. 

 

Fase del giudizio e dibattimento

È questa la fase in cui vengono assunte le prove testimoniali, vengono sentiti i periti e i consulenti tecnici, vengono acquisti i documenti, onde la collaborazione tra avvocato ed assistito diventa cruciale. Nel nostro sistema, le informazioni testimoniali assunte dal PM o dalla PG nella fase delle indagini per assumere valore probatorio devono essere riassunte oralmente davanti al giudice in dibattimento. Lo stesso concetto vale grossomodo per consulenti tecnici e periti. In questa fase vengono portati a conoscenza del giudice anche i documenti acquisti, i verbali di sequestro ed altri atti.

 

Impugnazioni

Appello, Cassazione, Corte Europea dei Diritti dell’Uomo. Siamo attrezzati per qualsiasi tipo d’impugnazione.

 

Misure di prevenzione

Si tratta di un campo estremamente scivoloso nel quale appare indispensabile l’assistenza di un avvocato esperto: avendo natura distinta rispetto alle sanzioni penali, le misure di prevenzione non dipendono dall’accertamento di un reato o della colpevolezza dell’imputato, tendendo esse a prevenire la commissione di reati da parte di soggetti ritenuti pericolosi e l’accumulo di patrimoni illeciti mediante strumenti come la confisca di prevenzione.

Descrivetici il Vostro caso, Vi risponderemo in giornata.
Studio Legale Avv. Raffaele Bergaglio
Piazza Castello 17, 20121 - MILANO
 T +39 02 87036764   +39 02 89752921
M +39 327 0286218
  • s-facebook
  • s-linkedin

© 2015 Copyright Raffaele Bergaglio